UE - GIUSTO CATANIA (MEP PRC): "ACCORDO SULLA DIRETTIVA RIMPATRI E' PESSIMO. PARLAMENTO EUROPEO LO RESPINGA"

09.06.2008 14:08

UE - GIUSTO CATANIA (MEP PRC): "ACCORDO SULLA DIRETTIVA RIMPATRI E' PESSIMO. PARLAMENTO EUROPEO LO RESPINGA"

“L'accordo raggiunto dai Governi sulla direttiva rimpatri è pessimo, il testo finale è una mediazione al ribasso che favorisce sistematiche violazioni dei diritti umani. Il Parlamento Europeo deve respingere la direttiva.”   Lo afferma Giusto Catania, eurodeputato della Sinistra Unitaria Europea (GUE/NGL) e vicepresidente della Commissione Giustizia e Affari interni del Parlamento Europeo. 
“È inaccettabile il tempo della durata della detenzione: diciotto mesi di trattenimento in un centro di permanenza temporanea per persone che non hanno commesso alcun reato sono una misura sproporzionata. Inoltre, tra le definizioni di rimpatrio si prevede la possibilità di mandare i migranti nei paesi di transito in questo modo, di fatto, si favorisce la deportazione in paesi come la Libia che non offrono garanzie sulla tutela dei diritti umani. Con questa direttiva si sancisce la possibilità di trattenimento e di espulsione dei minori non accompagnati e si può indubbiamente affermare che il divieto di rientro per cinque anni sia una misura eccessivamente vessatoria.
Infine, anche l'accordo raggiunto sulla gratuità dell'assistenza legale è assolutamente ambiguo: si demanda ai Paesi membri la possibilità di attuare il gratuito patrocinio, eliminando l'obbligo di tutela e contribuendo ulteriormente ad abbassare gli standard di protezione dei migranti.   Facciamo appello – conclude Catania – a tutti i gruppi del Parlamento Europeo di bocciare la direttiva. Speriamo che il Parlamento Europeo non resti insensibile alle tante sollecitazioni che vengono dalla società: associazioni, gerarchie ecclesiastiche, ong, organizzazioni sindacali, in questi ultimi giorni, hanno mostrato avversione nei confronti della direttiva.”
“L'accordo raggiunto dai Governi sulla direttiva rimpatri è pessimo, il testo finale è una mediazione al ribasso che favorisce sistematiche violazioni dei diritti umani. Il Parlamento Europeo deve respingere la direttiva.”   Lo afferma Giusto Catania, eurodeputato della Sinistra Unitaria Europea (GUE/NGL) e vicepresidente della Commissione Giustizia e Affari interni del Parlamento Europeo. 
“È inaccettabile il tempo della durata della detenzione: diciotto mesi di trattenimento in un centro di permanenza temporanea per persone che non hanno commesso alcun reato sono una misura sproporzionata. Inoltre, tra le definizioni di rimpatrio si prevede la possibilità di mandare i migranti nei paesi di transito in questo modo, di fatto, si favorisce la deportazione in paesi come la Libia che non offrono garanzie sulla tutela dei diritti umani. Con questa direttiva si sancisce la possibilità di trattenimento e di espulsione dei minori non accompagnati e si può indubbiamente affermare che il divieto di rientro per cinque anni sia una misura eccessivamente vessatoria.

 Infine, anche l'accordo raggiunto sulla gratuità dell'assistenza legale è assolutamente ambiguo: si demanda ai Paesi membri la possibilità di attuare il gratuito patrocinio, eliminando l'obbligo di tutela e contribuendo ulteriormente ad abbassare gli standard di protezione dei migranti.   Facciamo appello – conclude Catania – a tutti i gruppi del Parlamento Europeo di bocciare la direttiva. Speriamo che il Parlamento Europeo non resti insensibile alle tante sollecitazioni che vengono dalla società: associazioni, gerarchie ecclesiastiche, ong, organizzazioni sindacali, in questi ultimi giorni, hanno mostrato avversione nei confronti della direttiva.”

 

Roma, 05 giugno 2008

Contatti

Prc Jesi, Circolo Karl Marx

prcjesi@libero.it , prcjesi@gmail.com

Via Giacomo Acqua 3,
60035 Jesi (AN)

TEL-FAX 0731-56776

Cerca nel sito

L'immagine “https://img231.imageshack.us/img231/4756/compagnorifpt3.gif” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.

 

L'immagine “https://esserecomunisti.it/dati/ContentManager/images/Memoria%20storica/controrazzismo163.gif” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.

Appello contro un nuovo razzismo di massa.

Adesioni: razzismodimassa@gmail.com

 

link al testo dell'appello

 

L'immagine “https://liberazione.it/GONPDF/2008/06/06/RM0606-PUB02-9.jpg” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.

 
La Crisi energetica ed ecologica
leggi e firma l'appello:
 
www.energiaperilfuturo.it/
 
Download Day - Italian

  Comitato verità e giustizia per Genova:
 
Scarica e invia al sito della presidenza della Reupubblica https://servizi.quirinale.it/webmail/ ll'appello a Napolitano perché non firmi il decreto. Il testo in fondo all'articolo

home.rifondazione.it/xisttest/content/view/2637/314/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  Comitato verità e giustizia per Genova:
 
Scarica e invia al sito della presidenza della Reupubblica https://servizi.quirinale.it/webmail/ ll'appello a Napolitano perché non firmi il decreto. Il testo in fondo all'articolo

© 2008 All rights reserved.

Crea un sito web gratisWebnode