Tante piccole Guantanamo finanziate dallo Stato. Ecco dove, come e quanto

23.05.2008 15:07

 

   Tante piccole Guantanamo finanziate dallo Stato. Ecco dove, come e quanto

rete-recinzione.jpgSoldi a pioggia per ogni nuova galera necessaria a contenere i migranti colpevoli di essere clandestini

di Stefano Galieni, responsabile Dip Immigrazione del Prc

Il governo intende utilizzare entro 2 mesi, 10 ex caserme per farne nuovi Cpt o, meglio, "Centri di identificazione e espulsione". Saltando ogni questione di ordine etico, ideologico, politico e giuridico, è interessante valutarne i costi economici in relazione al numero delle persone trattenute, nei centri già esistenti. Le cifre esposte, tratte dalle convenzioni tra prefetture e gestori, non sono esaurienti: mancano le spese di sorveglianza, di trasporto, molti degli interventi di manutenzione e specifici servizi, non sono previsti nelle convenzioni ma necessari. Cifre che triplicano il costo reale dei centri. Si può tracciare un "alfabeto" delle strutture atte al trattenimento: ad ogni lettera corrispondono soldi pubblici che potevano essere diversamente utilizzati, magari per l'accoglienza. Per ogni centro si è indicato, fra parentesi, il costo pro capite giornaliero per trattenuto.

 

Ad Agrigento le strutture sono due: uno, il meno noto è un centro di accoglienza dove per 2 mesi di gestione, le "Misericordie" hanno ricevuto 374 mila euro . Ma sulla stessa prefettura grava Lampedusa che ha 2 centri finora definiti di "primo soccorso", sempre che il nuovo governo non ne cambi denominazione. Dal 1 giugno 2007 al 20 aprile 2009 il Consorzio Nazionale Servizi Soc. Cop percepirà 5.064.725 euro (40,10 euro) . Il Consorzio verrà pagato anche per quei mesi (da ottobre ad aprile) in cui non avvengono sbarchi. Lo scorso anno gli arrivi sono diminuiti ma la prefettura ha ottenuto dal 22/10/2007 circa 276.000 euro per incrementare il personale impiegato.
Il Cpt di Bari Palese , sorto in piena campagna elettorale 2006, è costato dal 1/12/2005 al 31/12/2006, 3.597.893 euro (57,87 euro) elargiti alla Confederazione nazionale delle Misericordie d'Italia. Si è calcolata in anticipo una presenza media giornaliera più alta del reale (157 persone), ma cosa importa? Dal 1 gennaio al 28 febbraio del 2007 sono stati erogati altri 536.049 euro , poi la convenzione è stata data alla società Operat Radio (?) che si è offerta al ribasso (35 euro) e otterrà, fino al 31/12/2008, 3.687.145 euro . La storia di Brindisi e del "Restinco" è singolare: fino al 28/02/2008 era gestito dalla "Fedelissima", (26.70 euro) , poi è passata all'Auxilium che ha ottenuto 40,56 euro . Servizio migliore? Bah. Si tratta di uno dei 3 centri chiusi dopo la visita della Commissione De Mistura, per manifesta incompatibilità con il trattenimento delle persone, eppure l'Auxilium otterrà dal 1 marzo al 31 dicembre 2008 qualcosa come 3.700.000 euro , e il centro è vuoto.

 

Ma alla B c'è anche Bologna . Il conto è semplice: una presenza media di 78 trattenuti, (72,09 euro) , totale per le benamate "Misericordie" 4.048.574 euro dal 1/01/ 2007 al 31/12 2008. Per la C di Caltanissetta sono disponibili i soli dati del 2007 quando la cooperativa "Albatros 73" ha ottenuto 4.215.174 euro (58 euro) ; nei primi 20 giorni del 2007 il centro ha ottenuto, in attesa del rinnovo della convenzione 111.000 euro . A Crotone a incassare sono le Misericordie che per il Cpt, poi chiuso, hanno avuto nel biennio 2007/08 2.900.000 euro . Curioso che in altra tabella relativa al 2007 appaia come importo alle Misericordie crotonesi un importo di circa 10.250.000 euro . Nell'antistante centro di accoglienza che ospita a volte 1200 persone e che è appaltato alla "Albatros 73" sono arrivati solo circa 2.360.000 di euro .

 

Più chiara la situazione a Catanzaro dove la Cooperativa "Malgrado Tutto" a Lamezia Terme, ha la sua bella convenzione per il biennio in corso che assicura 2.969.092 euro (46,75 euro) per 78 trattenuti in media. Un capitolo a parte merita Gorizia o meglio Gradisca di Isonzo: l'importo della convenzione per il 2007 con la "Minerva" supera i 6.200.000 euro secondo altri computi la cifra è dimezzata. Fatto sta che alla "Minerva" è subentrata la "Connecting People"e il centro ospita ora soprattutto richiedenti asilo, provenienti da Lampedusa. A Milano convivono Cpt e Cdi sotto lo stesso ente gestore, in questo caso la Croce Rossa Italiana, per (75,02 euro) , per il biennio il Cpt riceve 4.928.814 euro e il Cdi 876.233 euro , anche se, in questo caso, come per Torino, l'importo realmente percepito sarà proporzionale al numero effettivo giornaliero dei presenti. A Modena l'Albatros73 ha strappato il Cpt alle Misericordie 2.628.000 euro per il biennio, (75 euro) . In quello che un tempo era il gioiello della famiglia Giovanardi (il fratello ne era il gestore) si sono spesi lo scorso anno oltre 160 mila euro di manutenzione.

 

E se il Centro tutto al femminile di Ragusa (R) si è chiuso con un costo dal 2006 al 2008 incluso di 1.442.000 euro , è quello di Roma a richiamare grossi interessi. La Croce Rossa Italiana lo gestisce da 10 anni e il rinnovo della convenzione garantisce per il biennio in corso 8.065.200 euro , in parte già erogati cui aggiungere fatture relative al catering (Cooperativa "I Cigni", oltre 70 mila euro per 50 giorni ) e per il lavoro di interpretariato (Cies 464.000 euro nel 2007) . Convenzione rinnovata anche a Torino, sarà la CRI a gestire il centro di Via Brunelleschi per 3.951.360 euro in totale (73,05 euro) . Il costo del Cpt di Trapani per il corrente biennio, da versare alla Cooperativa "Insieme" è di 1.746.160 euro , media giornaliera di 46 "ospiti" (52 euro) più l'affitto dei locali e le spese di manutenzione.

 

Districarsi fra dati e tabelle varie non è facile ma sicuramente utile: porta a dire che sulle spese di gestione vige discrezionalità e opacità, che c'è una spartizione anche politica nell'accaparrarsene il controllo resa ancora più appetibile dalle ulteriori risorse ottenute dalle prefetture in cui sono ubicati i centri. Croce Rossa, Albatros e Misericordie debbono ora vedersela anche con i nuovi concorrenti, della Legacoop, che già controllano Gradisca e Lampedusa. Il business complessivo ad oggi supera i 30 milioni di euro annui . Se si spera di combattere la clandestinità (i clandestini) ampliando il numero dei centri e prolungando fino a 18 mesi il tempo di trattenimento serviranno Cpt in ogni Comune, magari anche in grado di contenere centinaia o migliaia di persone. Un percorso inutile per far diventare, sulle tasche della collettività, l'Italia una immensa galera affatto "sicura".

 
 

Liberazione 23 Maggio 2008

Contatti

Prc Jesi, Circolo Karl Marx

prcjesi@libero.it , prcjesi@gmail.com

Via Giacomo Acqua 3,
60035 Jesi (AN)

TEL-FAX 0731-56776

Cerca nel sito

L'immagine “https://img231.imageshack.us/img231/4756/compagnorifpt3.gif” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.

 

L'immagine “https://esserecomunisti.it/dati/ContentManager/images/Memoria%20storica/controrazzismo163.gif” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.

Appello contro un nuovo razzismo di massa.

Adesioni: razzismodimassa@gmail.com

 

link al testo dell'appello

 

L'immagine “https://liberazione.it/GONPDF/2008/06/06/RM0606-PUB02-9.jpg” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.

 
La Crisi energetica ed ecologica
leggi e firma l'appello:
 
www.energiaperilfuturo.it/
 
Download Day - Italian

  Comitato verità e giustizia per Genova:
 
Scarica e invia al sito della presidenza della Reupubblica https://servizi.quirinale.it/webmail/ ll'appello a Napolitano perché non firmi il decreto. Il testo in fondo all'articolo

home.rifondazione.it/xisttest/content/view/2637/314/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  Comitato verità e giustizia per Genova:
 
Scarica e invia al sito della presidenza della Reupubblica https://servizi.quirinale.it/webmail/ ll'appello a Napolitano perché non firmi il decreto. Il testo in fondo all'articolo

© 2008 All rights reserved.

Crea un sito web gratisWebnode