SI E' SPENTO IL COMPAGNO ANARCHICO CESARE TITTARELLI

22.03.2008 22:01

SI E' SPENTO IL COMPAGNO ANARCHICO CESARE TITTARELLI 

 Comunicato stampa

Venerdì 21 marzo scorso, all’età di 66 anni, Cesare Tittarelli ci ha
lasciato. Una perdita che ha lasciato profondamente addolorati sia i
compagni e le compagne anarchiche di Jesi e di tutta le regione, sia
tutto il mondo politico e sindacale cittadino. Cesare Tittarelli infatti
era conosciuto in città per la lunga attività sindacale, come delegato
di fabbrica, che lo ha visto impegnato anni addietro nella difesa dei
diritti dei metalmeccanici, ed in particolare degli operai della SIMA.
Sono state proprio le lotte contro la chiusura della fabbrica, per
impedire licenziamenti selvaggi e ricadute negative e pesanti
sull’occupazione e sui salari che hanno fatto conoscere ai più la grande
determinazione e volontà politica, ed anche il profondo senso di umanità
e solidarietà di cui Cesare nella lotta sindacale è stato sempre
portatore. L’impegno in fabbrica ha poi continuato in questi ultimi
decenni nell’impegno politico come militante anarchico. Ventenne ha
partecipato ai congressi della Federazione Anarchica Italiana sin dai
primi anni sessanta. Alle porte del sessantotto andò al campeggio
internazionale anarchico di Lione, assieme a Duilio Rosini, ove conobbe
personalmente il leader del maggio francese Cohn Bendit. Dopo la strage
di Piazza Fontana e la morte dell’anarchico Pinelli, sempre assieme a
Rosini, fu tra i primi in città a denunciare la montante strategia della
tensione. Non c’è stato momento di lotta o di protesta in cui Cesare
Tittarelli non sia stato presente, partecipe o promotore di comitati,
iniziative, scioperi. Dal Comitato contro la guerra a quello degli spazi
per le associazioni di Via Posterma, dall’Interporto alla Turbogas. E’
stato un maestro di politica e di anarchismo, sia per i suoi compagni
che per molti altri in città. Riusciva a coniugare fede ideologica e
coerenza politica con la dialettica e la mediazione. Tanto era aperto a
qualsiasi confronto con ogni forza politica su un terreno chiaro di
lotta, su una piattaforma comune, quanto era contrario ed avverso ad
ogni forma di settarismo, di faziosità e di egemonia. E’ stato fra i
fondatori del Centro Studi Libertari “Luigi Fabbri” di Jesi a partire
dagli anni ’80 e del Comitato disoccupati della ex-Sima che si è sciolto
solo nel momento in cui l’ultimo disoccupato, Lui stesso, è riuscito a
trovare un’occupazione. Avrebbe potuto far carriera politica o sindacale
grazie alle sue capacità, ma ha preferito essere sempre in prima fila
vicino agli sfruttati ed ai lavoratori, ai diseredati ed ai più deboli,
senza ricevere mai premi, titoli, danaro o favoritismi vari, ma cercando
sempre di costruire dal basso quella solidarietà e quella giustizia
sociale di cui erano portatrici le sue idee anarchiche. La sua scomparsa
lascia un grande vuoto in città. Ai compagni e alle compagne anarchiche
di Jesi in queste ore sono arrivate moltissime parole di cordoglio dai
molti che lo conoscevano. Per Cesare e per Duilio sabato 5 aprile
prossimo presso il Centro Studi Libertari “Luigi Fabbri” di Jesi, in Via
Posterma 8, si terrà una cena sociale, una festa, un momento collettivo
per rinnovare e continuare l’impegno e l’insegnamento che entrambi ci
hanno lasciato.

Centro Studi Libertari “Luigi Fabbri” – Jesi

FAI- sez. “Michele Bakunin” – Jesi

FAI – sez. “Francisco Ferrer” - Chiaravalle

 

Il Circolo Karl Marx del Prc di Jesi nell’apprendere la notizia della scomparsa del carissimo compagno Cesare Tittarelli si stringe attorno ai familiari e ai compagni anarchici in un caloroso e forte  abbraccio. La sua lunga storia parla per lui, è la storia di un grandissimo compagno.
Una persona splendida, gentile, aperta ed altruista, dotato di una grande umanità e di una straordinaria capacità di dialogo e mediazione. Compagno che di lotte  per i diritti e a difesa dei più deboli e degli sfruttati sempre si è fatto portatore, e dove sempre è stato presente. Un autentico esempio da seguire. Consigli ed insegnamenti il caro Cesare ce ne ha dati tanti, certo non li dimenticheremo. Come non dimenticheremo le battaglie fatte assieme. Con la sua scomparsa la città perde un grande uomo, compagno e amico. 
Addio Cesare, ci mancherai tanto.     


Contatti

Prc Jesi, Circolo Karl Marx

prcjesi@libero.it , prcjesi@gmail.com

Via Giacomo Acqua 3,
60035 Jesi (AN)

TEL-FAX 0731-56776

Cerca nel sito

L'immagine “https://img231.imageshack.us/img231/4756/compagnorifpt3.gif” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.

 

L'immagine “https://esserecomunisti.it/dati/ContentManager/images/Memoria%20storica/controrazzismo163.gif” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.

Appello contro un nuovo razzismo di massa.

Adesioni: razzismodimassa@gmail.com

 

link al testo dell'appello

 

L'immagine “https://liberazione.it/GONPDF/2008/06/06/RM0606-PUB02-9.jpg” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.

 
La Crisi energetica ed ecologica
leggi e firma l'appello:
 
www.energiaperilfuturo.it/
 
Download Day - Italian

  Comitato verità e giustizia per Genova:
 
Scarica e invia al sito della presidenza della Reupubblica https://servizi.quirinale.it/webmail/ ll'appello a Napolitano perché non firmi il decreto. Il testo in fondo all'articolo

home.rifondazione.it/xisttest/content/view/2637/314/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  Comitato verità e giustizia per Genova:
 
Scarica e invia al sito della presidenza della Reupubblica https://servizi.quirinale.it/webmail/ ll'appello a Napolitano perché non firmi il decreto. Il testo in fondo all'articolo

© 2008 All rights reserved.

Crea un sito web gratisWebnode