Preoccupazione situazione SADAM

07.03.2008 11:18

Forte preoccupazione per la situazione alla Sadam zuccherifici

SadamIl PRC a tutti i livelli esprime forte preoccupazione per la situazione venutasi creare alla SADAM-ERIDANIA di Jesi. Rileviamo ancora una volta come da parte dell’Azienda ci sia poco senso di responsabilità e di sensibilità da parte del responsabile della produzione agricola Eridania: non scalfiggono minimamente il nostro giudizio, di estrema contrarietà al provvedimento, le lacrime da “coccodrillo” del manager Mario Bimbatti quando afferma che si tratta di una “Scelta dolorosissima, ci piange il cuore”, aggiungendo “Certe decisioni sono una sconfitta per tutti”. Come PRC vorremmo far notare che gli unici sconfitti in questa vicenda sono in primo luogo i lavoratori (170 più i circa 200 stagionali) interessati dal provvedimento e di conseguenza tutto l’indotto (i bieticoltori, i trasportatori del prodotto ed i facchini). Il vincitore ci sembra solo ed esclusivamente la ERIDANIA che tramite questa operazione ha raggiunto diversi obiettivi:

  1. L’avere ottenuto la licenza di produrre energia tramite la Turbogas per salvare la Sadam.
  2. Incassare i 70 milioni dalla UE per la chiusura dello stabilimento.
  3. Obiettivo di incassare ulteriori finanziamenti per una eventuale produzione di Energia con l’olio di girasole a Fermo e biocarburanti a Jesi.
  4. Scaricare la chiusura dello stabilimento a totale carico della comunità pubblica tramite l’uso dello strumento della cassa integrazione a zero ore.

Rileviamo a questo punto che un settore importante della nostra economia agricola locale e regionale,  viene messo in discussione: non gli si permette neanche di avere il tempo per riconvertirsi.

Il PRC da sempre critico contro le politiche liberiste in quanto non tengono conto della forza lavoro come soggetto sociale ma come soggetto da mercificare e da sacrificare sull’altare del profitto. Non si tiene conto della dignità del lavoratore, del suo futuro e della disperazione delle Famiglie interessate.

Rifondazione chiede che le istituzioni tutte insieme ai soggetti sociali attivi (partiti, movimenti, associazioni) ed i cittadini della Vallesina e non solo, si mobilitino affinché questa scelta venga modificata.

Al Sindaco di Jesi e di Monsano chiediamo di farsi promotori della istituzione di un coordinamento permanente degli Enti locali della zona, della Provincia, della Regione e delle RSU  per monitorare la situazione e per riferire ai rispettivi Consigli Comunali, Consiglio Provinciale e Regionale. La vicenda Terni sulle acciaierie qualche cosa ci può avere insegnato: mostrare coesione ed unità tra tutti soggetti interessati che agiscono ai vari livelli siano essi istituzionale, politici che sociali ci può fare vincere..

IL PRC sta con i lavoratoti della SADAM e si mette a loro disposizione.

Ancona, 10 gennaio 2008 

Contatti

Prc Jesi, Circolo Karl Marx

prcjesi@libero.it , prcjesi@gmail.com

Via Giacomo Acqua 3,
60035 Jesi (AN)

TEL-FAX 0731-56776

Cerca nel sito

L'immagine “https://img231.imageshack.us/img231/4756/compagnorifpt3.gif” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.

 

L'immagine “https://esserecomunisti.it/dati/ContentManager/images/Memoria%20storica/controrazzismo163.gif” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.

Appello contro un nuovo razzismo di massa.

Adesioni: razzismodimassa@gmail.com

 

link al testo dell'appello

 

L'immagine “https://liberazione.it/GONPDF/2008/06/06/RM0606-PUB02-9.jpg” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.

 
La Crisi energetica ed ecologica
leggi e firma l'appello:
 
www.energiaperilfuturo.it/
 
Download Day - Italian

  Comitato verità e giustizia per Genova:
 
Scarica e invia al sito della presidenza della Reupubblica https://servizi.quirinale.it/webmail/ ll'appello a Napolitano perché non firmi il decreto. Il testo in fondo all'articolo

home.rifondazione.it/xisttest/content/view/2637/314/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  Comitato verità e giustizia per Genova:
 
Scarica e invia al sito della presidenza della Reupubblica https://servizi.quirinale.it/webmail/ ll'appello a Napolitano perché non firmi il decreto. Il testo in fondo all'articolo

© 2008 All rights reserved.

Crea un sito web gratisWebnode