La Sinistra - L'Arcobaleno di Jesi in merito al Bilancio comunale

21.03.2008 15:53


 

La Sinistra - L'Arcobaleno di Jesi in merito al Bilancio comunale

Si avvicina la predisposizione del Bilancio Preventivo 2008 il primo della Seconda Amministrazione Belcecchi, un bilancio importante, un bilancio che deve impostare l’attività amministrativa di tutta una legislatura, un bilancio che si inserisce in un momento particolarmente difficile per la vita dei cittadini, i redditi da lavoro dipendente che si depauperano, le rendite che dal 2000 ad oggi che sono cresciute di oltre il 60%.

Quindi ciò che la Sinistra Arcobaleno chiede è che non si taglino i servizi sociali e a domanda individuale, servizi che sono necessari soprattutto per una larga fascia di cittadini più bisognosa. Ciò sappiamo che porterà ad un aggravamento degli squilibri ancora presenti (anche se diminuiti) nello strumento contabile del Comune, ma occorre in ogni modo far sì che se manovra deve essere, incida in maniera minore su chi ha di meno anzi venga accresciuta la redistribuzione del carico fiscale, accentuando il carico verso la rendita.

Ma ciò che deve essere fatto nel più breve tempo possibile è incrementare le entrate per aumentare i servizi e gli investimenti, troppe voci di entrata sono sottostimate, e per fare ciò occorre un rapido cambiamento di mentalità della struttura comunale e in primis dei suoi vertici, in principal modo del vertice principale amministrativo (direttore generale).

Parlando generalmente si governa non per tirare a campare, ma per realizzare obbiettivi, abbiamo una obbligazione di risultato nei confronti dei cittadini, dare servizi sempre maggiori ad un costo il più possibile inferiore, dare efficacia ed efficienza alla struttura ragionando per obbiettivi certi e ponderati.

Ci permettiamo di fare alcune proposte per reperire nuove entrate: aumentare il gettito delle multe, considerando che non sono una vessazione ma violazioni del codice della strada e quindi i cittadini virtuosi non avrebbero nulla da temere, far funzionare meglio i parcheggi a pagamento, e quindi ciò significa fare funzionare in modo migliore ed efficace i vigili urbani; creare una banca dati unificata all’interno del Comune per avere strumenti sempre più precisi per combattere l’evasione fiscale; portare a termine il progetto patrimonio e anche altre misure che da adesso in poi dovranno essere delineate dall’approvazione degli indirizzi di bilancio all’approvazione del bilancio stesso, istituire una tassa di scopo per finanziare gli investimenti.

In merito all’addizionale IRPEF, se alla fine deve essere aumentata, innanzitutto dovrà essere inserita una fascia di esenzione la più alta possibile (adesso non è presente) per far si che il maggior numero di persone non siano gravate da questa imposta, ma soprattutto non può essere vista solo come un balzello per coprire il buco di bilancio. Ma chiediamo che sia accompagnata da una profonda riforma della struttura che raggiunga gli obbiettivi enunciati prima.


Siamo contrari a privatizzazioni di ogni sorta, ma dimostrare che la struttura pubblica se ben governata può dare risultati analoghi di efficacia ed efficienza mantenendo allo stesso tempo i diritti dei lavoratori di una analoga struttura privata complessa è una sfida che dobbiamo accettare e rilanciare.
Soprattutto ciò che chiediamo in questo momento politico è il blocco delle tariffe dei servizi a domanda individuale per non gravare ulteriormente sulle famiglie.

Pretendiamo che queste misure importanti di razionalizzazione e di riequilibrio siano inserite nel bilancio 2008 e comincino a dare i propri frutti nella seconda metà del 2008, ciò significa che entro la prima metà dell’anno il consiglio comunale dovrà approvare tutta una serie di misure per raggiungere gli obbiettivi enunciati prima.


Riteniamo che il raggiungimento di tali misure di recupero debba esplicitamente figurare tra gli obiettivi immediatamente posti all'intera organizzazione comunale ed in particolare al direttore generale.

La Sinistra - L'Arcobaleno chiede perciò al Sindaco di impegnare la direzione generale ad individuare, nel brevissimo periodo, tutte le misure necessarie a gestire la complessità delle situazioni presenti all'interno della struttura comunale.

Al Direttore generale dovrà perciò far direttamente carico l'obiettivo di ottimizzare e migliorare le prestazioni della "macchina" comunale, di aumentare l'efficienza interna e rimuovere le sacche di criticità, di definire percorsi per acquisire nuovi finanziamenti statali o europei, di conoscere e gestire adeguatamente le risorse ed i patrimoni comunali.

Riteniamo infine che nel preciso raggiungimento di questi obiettivi nel breve periodo debba essere riconosciuta la condizione per confermare il ruolo e la necessità di una direzione generale all'interno del Comune di Jesi.

 

Contatti

Prc Jesi, Circolo Karl Marx

prcjesi@libero.it , prcjesi@gmail.com

Via Giacomo Acqua 3,
60035 Jesi (AN)

TEL-FAX 0731-56776

Cerca nel sito

L'immagine “https://img231.imageshack.us/img231/4756/compagnorifpt3.gif” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.

 

L'immagine “https://esserecomunisti.it/dati/ContentManager/images/Memoria%20storica/controrazzismo163.gif” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.

Appello contro un nuovo razzismo di massa.

Adesioni: razzismodimassa@gmail.com

 

link al testo dell'appello

 

L'immagine “https://liberazione.it/GONPDF/2008/06/06/RM0606-PUB02-9.jpg” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.

 
La Crisi energetica ed ecologica
leggi e firma l'appello:
 
www.energiaperilfuturo.it/
 
Download Day - Italian

  Comitato verità e giustizia per Genova:
 
Scarica e invia al sito della presidenza della Reupubblica https://servizi.quirinale.it/webmail/ ll'appello a Napolitano perché non firmi il decreto. Il testo in fondo all'articolo

home.rifondazione.it/xisttest/content/view/2637/314/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  Comitato verità e giustizia per Genova:
 
Scarica e invia al sito della presidenza della Reupubblica https://servizi.quirinale.it/webmail/ ll'appello a Napolitano perché non firmi il decreto. Il testo in fondo all'articolo

© 2008 All rights reserved.

Crea un sito web gratisWebnode