Precari Comune di Jesi

07.03.2008 11:11
Accordo raggiunto per i precari al Comune di Jesi

Il Partito della Rifondazione Comunista ha preso atto con soddisfazione dell’accordo raggiunto dal Comune di Jesi per l’avvio del processo di stabilizzazione del personale precario. L’accordo consentirà, già dalla fine del 2007, di assumere definitivamente i lavoratori a tempo determinato attualmente in servizio, nonché di iniziare il percorso previsto dalla legge che dovrà portare all’assunzione del personale oggi con contratto di Co.Co.Co. Il risultato raggiunto conferma l’impegno assunto in campagna elettorale dal nostro partito e presente nel programma della coalizione. Alle facili polemiche ed alle strumentali provocazioni dell’opposizione di centro e di destra, il PRC preferisce rispondere con i risultati concreti, ben sapendo che solo un rafforzato e leale impegno della coalizione permetterà di raggiungere interamente gli obiettivi programmatici. Il nostro partito ritiene che l’attuale stabilizzazione del personale debba costituire un primo passo verso il rafforzamento della struttura comunale, in particolare di quei settori - quale la cultura - oggi più sguarniti di personale e per l’azzeramento di tutte le forme di utilizzo di personale precario o sottoremunerato. Per il PRC l’attuale risultato dimostra che solo rispettando gli obiettivi chiaramente indicati nel programma per l’elezione del consiglio comunale e su cui abbiamo ottenuto la fiducia dei nostri cittadini, la coalizione può realizzare quel salto di qualità che la città ci chiede e si aspetta.

Contatti

Prc Jesi, Circolo Karl Marx

prcjesi@libero.it , prcjesi@gmail.com

Via Giacomo Acqua 3,
60035 Jesi (AN)

TEL-FAX 0731-56776

Cerca nel sito

L'immagine “https://img231.imageshack.us/img231/4756/compagnorifpt3.gif” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.

 

L'immagine “https://esserecomunisti.it/dati/ContentManager/images/Memoria%20storica/controrazzismo163.gif” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.

Appello contro un nuovo razzismo di massa.

Adesioni: razzismodimassa@gmail.com

 

link al testo dell'appello

 

L'immagine “https://liberazione.it/GONPDF/2008/06/06/RM0606-PUB02-9.jpg” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.

 
La Crisi energetica ed ecologica
leggi e firma l'appello:
 
www.energiaperilfuturo.it/
 
Download Day - Italian

  Comitato verità e giustizia per Genova:
 
Scarica e invia al sito della presidenza della Reupubblica https://servizi.quirinale.it/webmail/ ll'appello a Napolitano perché non firmi il decreto. Il testo in fondo all'articolo

home.rifondazione.it/xisttest/content/view/2637/314/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  Comitato verità e giustizia per Genova:
 
Scarica e invia al sito della presidenza della Reupubblica https://servizi.quirinale.it/webmail/ ll'appello a Napolitano perché non firmi il decreto. Il testo in fondo all'articolo

© 2008 All rights reserved.

Crea un sito web gratisWebnode